Montpellier. L’Inferno dantesco di Paul Chenavard al Museo Fabre

Il Museo Fabre ospita una delle tele realizzate da Paul Chenavard (1807-1895), pittore e filosofo della Scuola di Lione. L’opera sintetizza gli episodi e i personaggi più noti dell’Inferno, la prima cantica di Dante Alighieri. Al centro della tela compaiono in una caverna le divinità infernali: Plutone, ricordato da Dante all’inizio del canto VII come … More Montpellier. L’Inferno dantesco di Paul Chenavard al Museo Fabre

Firenze. La Cappella Strozzi in Santa Maria Novella: i regni dell’aldilà

La chiesa domenicana di Santa Maria Novella è un’enciclopedia visiva dell’arte fiorentina. Il Crocefisso dipinto da Giotto, la croce lignea scolpita dal Brunelleschi e la Trinità di Masaccio sono solo gli alfieri più noti d’innumerevoli altri capolavori di pittura e di scultura, celati dietro la meravigliosa facciata realizzata da Leon Battista Alberti. Un percorso unitario … More Firenze. La Cappella Strozzi in Santa Maria Novella: i regni dell’aldilà

Roma. L’aldilà di Dante illustrato dai Nazareni

Il Casino Giustiniani Massimo al Laterano, in Via Boiardo a Roma, è una villa seicentesca fatta erigere dal marchese Vincenzo Giustiniani come suo “ritiro di campagna” dove cercare svago e riposo. Passata alla famiglia Massimo, tra il 1817 e il 1829 le sale al pianterreno furono interamente decorate dai pittori Nazareni, che diedero vita a … More Roma. L’aldilà di Dante illustrato dai Nazareni

Albenga. Salomone, il conte Ugolino e Dante nell’aldilà

Siamo in Liguria, nel Savonese. La Chiesa di San Giorgio di Campochiesa si trova in una frazione alla periferia nord di Albenga. Il suo campanile svetta ben visibile tra le tombe del piccolo cimitero e le serre della fiorente vivaistica ponentina. La sua fondazione risale a prima del Mille a opera dei Benedettini e identificava … More Albenga. Salomone, il conte Ugolino e Dante nell’aldilà

San Gimignano. La visione dell’Aldilà nella chiesa di San Lorenzo in Ponte

La chiesa di San Lorenzo in Ponte a San Gimignano non è certo appariscente nel suo modesto e dignitoso aspetto romanico. Ma come tanti scrigni dall’involucro anonimo nasconde un interno sfolgorante di affreschi. A realizzarli fu Cenni di Francesco di Ser Cenni, pittore fiorentino della scuola dell’Orcagna. L’incarico gli venne nel 1413 dal Rettore della chiesa Niccolò … More San Gimignano. La visione dell’Aldilà nella chiesa di San Lorenzo in Ponte