Treviso. Il Museo diocesano di arte sacra

Lasciamo la solare piazza dominata dal pronao ottocentesco del Duomo per infilarci nelle buie stradine che ne aggirano i fianchi, penetrando così nel cuore medievale della città, tra il Battistero e l’Episcopio. Troviamo qui le Canoniche vecchie, antica sede dei Canonici della Cattedrale, e osservatorio sulle tracce delle diverse e antiche edificazioni del primo Duomo … More Treviso. Il Museo diocesano di arte sacra

San Pietro di Feletto. “Verrà a giudicare i vivi e i morti”

Il paese di San Pietro di Feletto si trova sui colli felettani alle spalle di Conegliano, lungo la ‘strada del prosecco’. Il suo monumento di maggiore interesse è la Pieve di San Pietro vecchio, una chiesa che risale al Mille, con un campanile romanico sul modello di Aquileia, e un vasto ciclo di affreschi che … More San Pietro di Feletto. “Verrà a giudicare i vivi e i morti”

Bressanone. Tracce di aldilà nel chiostro del Duomo

Bressanone (Brixen, in tedesco) è città dotta, austera, densa di memorie; è il capoluogo storico e artistico del comprensorio della Valle Isarco; fu fin dal Mille e per molti secoli soggetta alla dominazione ecclesiastica di un principe-vescovo. La sua cattedrale (Brixner Dom) risale al Duecento ma ci si presenta oggi in stile barocco. La maggiore … More Bressanone. Tracce di aldilà nel chiostro del Duomo

Torcello. La discesa al Limbo e il Giudizio universale

Dalle Fondamenta Nuove di Venezia, la motonave punta verso le mura e i cipressi del Cimitero di San Michele e fa tappa a Murano; traversa poi la laguna di Venezia, via via più solitaria, sullo sfondo di San Francesco del Deserto e di altre isole lontane; dopo la sosta a Burano, raccolta intorno al suo … More Torcello. La discesa al Limbo e il Giudizio universale

Siena. Il Credo del Vecchietta nel Battistero

Il Battistero di San Giovanni Battista è stato costruito sotto la cattedrale di Siena, quasi ne fosse la ‘cripta’, per opera di Camaino di Crescentino, tra il secondo e il terzo decennio del XIV secolo. La Chiesa, a pianta rettangolare, è divisa in tre navate, ognuna delle quali è costituita da due campate con volte … More Siena. Il Credo del Vecchietta nel Battistero

Siena. L’aldilà di Domenico Beccafumi

Beccafumi fu uno dei massimi manieristi toscani della prima metà del Cinquecento. Nato intorno al 1486, si chiamava in realtà Domenico di Giacomo di Pace. La sua famiglia era contadina e lavorava il fondo delle Cortine, vicino al Castello di Montaperto. La tradizione vuole che lui fosse avviato all’arte da Domenico Beccafumi, il padrone del … More Siena. L’aldilà di Domenico Beccafumi

Rhäzüns. Le scene dell’aldilà nella Biblia pauperum

Rhäzüns è un borgo del Cantone dei Grigioni. Il suo castello medievale si eleva su uno sperone roccioso a picco sul Reno. Il piccolo centro è soprattutto famoso per le sue cappelle affrescate. In particolare Sogn Gieri (la versione romancia di San Giorgio) è un prezioso esempio di edificio religioso medievale interamente decorato nell’aula romanica … More Rhäzüns. Le scene dell’aldilà nella Biblia pauperum

Mandello del Lario. L’Aldilà di San Giorgio

Saliamo lungo il Sentiero del Viandante da Abbadia Lariana in direzione di Mandello del Lario. Mentre traversiamo a mezza costa la splendida sponda orientale del Lario incrociamola la chiesetta romanica di San Giorgio. La sosta è d’obbligo. Ottenute le chiavi dalla famiglia di una casa vicina, entriamo in chiesa ad ammirarvi il ciclo di affreschi … More Mandello del Lario. L’Aldilà di San Giorgio

Brescia. I regni dell’aldilà nella chiesa di San Francesco

La chiesa di San Francesco nella geografia urbana di Brescia è un po’ schiva, appartata e appare a sorpresa al visitatore che la cerca deviando dalle vie centrali. Quattro gradini fasciano tutta la piazzetta dedicata al Santo e immettono nel sagrato, più basso dell’attuale piano stradale. Qui si leva la facciata a capanna, con le … More Brescia. I regni dell’aldilà nella chiesa di San Francesco

Bitonto. Tre visioni dell’Aldilà

Il Giudizio universale nella Badia di San Leone Erede di un complesso monastico benedettino assai influente nella storia economica della città di Bitonto, la Badia di San Leo sorge vicino ai giardini della Villa comunale e conserva dell’antica struttura il chiostro e un’aula ecclesiale rettangolare con un grande arco ogivale che la separa dalla zona … More Bitonto. Tre visioni dell’Aldilà